Differenze con la Psicoterapia

Coaching e altri approcci psicologici

Spesso le persone, non sapendo definire il Coaching, lo associano ad altre tecniche o metodi come il Counseling, la PNL, la Psicologia in generale o la Psicoterapia.
Tutto ciò crea una grande confusione, perciò è bene ribadire che il Coaching è un metodo a sé che si differenzia dagli approcci appena citati e non può e non deve essere assimilato ad essi (anche se in alcuni casi può coesistere).
Vediamo il perché.

Coaching e Terapie Psicologiche o Psicoterapia

Il Coaching non si occupa di disagi psicologici né cura fobie, depressioni, nevrosi e psicosi.
Il Coaching si occupa di persone sane.
La psicoterapia serve a comprendere il passato; il Coaching guarda al futuro, perché mira a far raggiungere al cliente il suo obiettivo specifico o il suo desiderio.
Nella psicoterapia il rapporto che si instaura è quello tra medico e paziente; il cliente è il paziente e la relazione è rivolta alla cura del suo disturbo.
Nel Coaching il rapporto tra coach e cliente è da pari a pari, perché i due diventano alleati nel raggiungimento dell’obiettivo posto dal cliente.
La psicoterapia si focalizza sul mondo interiore del paziente ed è orientata verso l’inconscio.
Il Coaching è orientato verso il risultato e l’azione del cliente.
La psicoterapia è utile per diagnosticare nevrosi e problematiche psichiche, per ristrutturare il mondo interiore del cliente, per guarirlo e farlo stare meglio.
Il Coaching aiuta a far emergere desideri-obiettivi, a stimolare idee creative e a concretizzarle, a migliorare i risultati, a valorizzare le potenzialità e i talenti.