Che cos’è il Coaching

Non è semplice spiegare che cos’è il Coaching.
Chi l’ha provato, infatti, sostiene che sia più facile “viverlo” che definirlo a parole.
Chiariamo subito che il Coaching “non” è psicoterapia, né counseling né PNL.
Non è una tecnica, ma un metodo, ovvero un modo di operare per ottenere uno scopo.
Viene usato dal Coach all’interno dell’importante relazione col cliente e serve a rendere quest’ultimo consapevole delle proprie potenzialità che, allenate, lo portano al massimo rendimento.
Il Coaching, perciò, porta a raggiungere i propri obiettivi, perché permette di prendere coscienza di sé e della situazione o dell’ambiente in cui si vive e si opera.
Lo scopo è quello di elaborare programmi concreti, finalizzati al raggiungimento dell’obiettivo posto dal cliente, in un’ottica di sviluppo del suo benessere e del miglioramento generale della sua vita.
Possiamo dire che il Coaching è una collaborazione tra cliente e Coach orientata ai risultati, che si ottengono grazie a una serie di scelte e azioni concrete.
Si ribadisce che il Coaching non è una psicoterapia, perciò gli obiettivi (a seconda della loro complessità) si raggiungono in un tempo definito.

Per meglio comprendere le differenze tra Coaching e Psicoterapia vi rimandiamo all’approfondimento “Coaching e Psicoterapia”.